curiosità

Libia, giornalista Usa detenuta telefona per la prima volta a casa

Boston (Massachusetts – Clare Morgana Gillis, giornalista statunitense detenuta in Libia, ha fatto oggi la prima telefonata ai genitori da quando è stata catturata più di due settimane fa. Il GlobalPost e The Atlantic hanno riferito oggi che la donna ha chiamato la famiglia a New Haven, in Connecticut, e ha detto di essere in buona salute nel carcere civile femminile gestito dalle forze fedeli al leader libico Muammar Gheddafi. Gillis ha aggiunto di esser stato in un centro di detenzione insieme al corrispondente del GlobalPost James Foley e al fotografo spagnolo Manuel Varela, conosciuto anche come Manu Brabo. Gillis ha invece negato di esser stata arrestata con Anton Lazzaro Hammerl, un fotografo scomparso, con cittadinanza sudafricana e austriaca. Gillis lavora con The Atlantic e Usa Today.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.