'La vita facile', Puccini: Io donna superficiale e spietata

'La vita facile', Puccini: Io donna superficiale e spietata

Roma – "Ginevra è una donna abbastanza spietata e manipolatrice, interessata a se stessa, molto egoista e molto superficiale, a volte fragile e pure ridicola nel suo approccio con l'Africa". Vittoria Puccini racconta a LaPresse il suo personaggio in 'La vita facile', di Lucio Pellegrini, da oggi nei cinema. "Quando arriva in Africa, ha un approccio con questa terra assurdo – racconta la Puccini – come se stesse arrivando in un villaggio della Valtur. Poi, si scontra con la durezza della realtà che trova li. Fondamentalmente è una donna alla ricerca di una vita facile, senza troppi problemi, per cui cercherà sempre la strada più semplice, aggirando i problemi invece di affrontarli", conclude l'attrice, che nel film viene contesa tra Pierfrancesco Favino e Stefano Accorsi.

Potrebbero interessarti anche...