Categorie
curiosità

Il calendario Pirelli è entrato nel mito…A volte anticipa i costumi della società…

Ecco i retroscena di un mito…

Qualche mese fa vi abbiamo annunciato che a firmare gli scatti del calendario Pirelli per il 2011 sarebbe stato Karl Lagerfeld .

The Call 2011 è ora pronto e il 30 novembre a Mosca verrà presentato. “Il calendario Pirelli è un mito, è un omaggio alla donna, a volte anticipa i costumi della società, spesso ne è lo specchio, con i suoi codici estetici e gli archetipi, e segna l’avvenire”, ha detto lo stilista tedesco Karl Lagerfeld.

A conferma della fama di questo prestigioso calendario, nato per i garage e subito diventato un oggetto di culto contesissimo, è stato presentato qualche giorno fa a Parigi un film documentari, La saga del calendario Pirelli.
Realizzato da Emmanuel le Ber racconta la storia, dal 1964 al 2010, di questo straordinario oggetto del desiderio, i retroscena, le curiosità.

Omaggia gli anni migliori. I fotografi da Robert Freeman, il primo, a Re Karl, passando per personaggi come Peter Knapp, Harry Peccinotti, Sarah Moon, la prima donna fotografa del calendario, Richard Avedon, Peter Lindbergh, Bruce Weber, Terry Richardson, Mario Testino, Patrick Demarchelier, Annie Leibovitz e molti altri.

Le super top, come Naomi Campbell, Heidi Klum, Cindy Crawford, Laetitia Casta, Kate Moss, Eva Herzigova, Gisele Bundchen e le attrici Sophia Loren, Monica Bellucci, Ines Sastre e Penepole Cruz.

Tirato in soli 20.000 esemplari l’anno, regalato a un numero limitato di importanti clienti di Pirelli e di Vip il calendario Pirelli è un mito forse proprio perché, come ha detto Karl Lagerfeld “è il calendario dei volti della nostra epoca”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.