Categorie
curiosità

Graziana Capone, dalle “cene eleganti” all’ufficio stampa di Berlusconi

Graziana Capone a un convegno Pdl (Foto Lapresse)

ROMA – Dalle “cene eleganti” di Arcore e palazzo Grazioli all’ufficio stampa di Silvio Berlusconi. La storia di Graziana Capone, l'”Angelina Jolie” delle Puglie, è comune a tante altre. Poco più che ventenne sognava di fare il magistrato o, chissà, l’attrice. Poi, nel 2008, ha incontrato Silvio Berlusconi, e quell’incontro ha dato una scombussolata a tutte le sue aspettative. Le prime cene nel 2008 a Roma e poi a Milano, anche con altre ragazze. Lei dice a Oggi di essere diversa dalle altre, che se Berlusconi avesse un harem, lei sarebbe la favorita.

Negli anni Graziana ha avuto modo di chiarire i suoi obiettivi. Ha abbandonato l’idea dello spettacolo, forse troppo inflazionata tra le ragazze di Papi. E ha puntato sulla politica. Nel 2010 era tra i candidati alle elezioni regionali. Oggi è all’ufficio stampa di Berlusconi in persona. “Sono nello staff della comunicazione di palazzo Chigi” dice lei. Ma il settimanale Oggi svela che la ragazza non risulta nel libro paga della presidenza del Consiglio. Pare infatti che Graziana lavori direttamente a palazzo Grazioli, residenza privata del premier, e che abbia il compito di portare al presidente la rassegna stampa tutte le mattine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.