Categorie
curiosità

Gemelle scomparse, erano a Ginevra nel giorno di scomparsa

Ginevra (Svizzera) – La polizia svizzera del cantone di Vaud ha riferito oggi che i testimoni che hanno detto di aver visto le gemelle Alessia e Livia Schepp a Ginevra il 30 gennaio sono attendibili, perché le vittime "hanno fornito informazioni specifiche che fanno ritenere si trattasse di Alessia, Livia e del padre". A più di cinque settimane dall'ultima volta in cui le due bambine svizzere di 6 anni sono state viste, i testimoni hanno confermato che si trovavano a Ginevra nel giorno della loro sparizione. Sono stati visti tra le 16 e le 17 del 30 gennaio, l'ultima volta da quando il padre Matthias Schepp le ha prelevate dalla loro casa di Losanna. Il padre si è poi suicidato a Cerignola, in Puglia, dopo aver spedito una lettera alla moglie in cui scriveva che le bambine riposavano e in pace e non avevano sofferto. La polizia italiana ha trovato sabato un microchip del navigatore dell'automobile di Schepp.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.