Su Facebook un sistema per prevenire i suicidi annunciati dagli utenti

Su Facebook un sistema per prevenire i suicidi annunciati dagli utenti

LONDRA – Dopo i frequenti casi di suicidio annunciati su Facebook, il popolare social network sta sperimentando un sistema per segnalare casi analoghi e “salvare” la vita a chi ha deciso di togliersela, comunicandolo sul proprio profilo.

Per questo, ha da poco stretto con accordo con Samaritans, un’associazione del Regno Unito che si occupa della prevenzione dei suicidi e con la National Suicide Prevention Lifeline statunitense.

Il Centro di assistenza del social network offre ora una sezione ad hoc per segnalare eventuali contenuti “sospetti”. Nel modulo occorre indicare la Url del messaggio pubblicato, la data di pubblicazione del contenuto, il nome e cognome di chi ha pubblicato l’aggiornamento e se possibile alcune informazioni aggiuntive. Ricevuta la segnalazione, Facebook ne valuta il livello di emergenza e decide se allertare le autorità o le associazioni di aiuto del Paese da cui proviene.

Il sistema è stato sperimentato per tre mesi senza essere pubblicizzato dal social network e sembra abbia funzionato bene. Stando alle informazioni fornite da Samaritans, nei novanta giorni di prova sarebbero giunte solamente segnalazioni veritiere.

Per le associazioni che si battono per la tutela dati personali, però, la nuova funzionalità potrebbe violare la privacy degli utenti a causa dei possibili falsi allarmi inviati da altri iscritti.

Potrebbero interessarti anche...