Omaggio a Emma Dante: un libro e un documentario

ROMA – Martedì sera al Teatro Valle occupato è stato presentato il libro “Intervista a Emma Dante”, a cura di Titti De Simone. E’ stato inoltre proiettato in prima assoluta il documentario “Emma Dante/Sud Costa Occidentale”, per la regia di Clarissa Cappellani, prodotto da Pinup, in associazione con Arapàn Cinema Documentario, Angeli con la Pistola e Dugong. Il documentario racconta la storia della compagnia teatrale Sud Costa Occidentale, fondata dalla regista Emma Dante a Palermo nel 1999.

In una dozzina di anni Emma Dante lascia un segno importante nella scena teatrale internazionale portando alla luce una teoria di spettacoli indimenticabili: “Palermu”, “Carnezzeria”, “Vita mia”, “La Scimia”, “Medea”.

In compagnia di Emma Dante, dei suoi attori e co-fondatori della compagnia, il documentario ripercorre questi anni di lavoro e successi: dai primi spettacoli con Emma attrice, alle prove clandestine in un ex-carcere del centro storico di Palermo, alla messa in scena della “Carmen” nel teatro alla Scala di Milano. “La storia della compagnia – si legge nelle note di regia – s’intreccia al racconto della poetica di Emma Dante, che si schiude in tutta la sua originalità attraverso le prove di tanti suoi spettacoli, che ho potuto seguire e riprendere nel corso di tutti questi anni”.

“L’assenza di un copione – conclude Clarissa Cappellani – l’improvvisazione degli attori e l’imprevedibilità della creazione sono gli ingredienti di un metodo di creazione artistica che oscilla continuamente tra la spietatezza e l’esilarante ironia di una regista esigente e visionaria”.

Potrebbero interessarti anche...