Categorie
curiosità

Dylan Dog arriva al cinema il 16 marzo, in 12 anteprima su Sky

Roma – Dal fumetto al grande schermo. Arriverà nelle sale il 16 marzo, in 300 copie, 'Dylan Dog: Dead of Night'('Dylan Dog – Il film', in Italia), ispirato all'indagatore dell'incubo creato da Tiziano Sclavi nel 1986 per Sergio Bonelli editore. In occasione dell'uscita della pellicola, sabato 12 alle 21, Sky Cinema Max (canale 313 di Sky) trasmetterà in anteprima i primi minuti, già svelati al Festival Internazionale del film di Roma. Vi si vede un Dylan Dog (Brandon Routh) che, ritiratosi a New Orleans e non più nel campo del paranormale, vive facendo il detective privato, scovando mogli e mariti infedeli. Ma se lui non va al paranormale, prima o poi il paranormale lo raggiunge. Un licantropo uccide il suo aiutante Marcus (Sam Huntington) e Dylan decide che è tempo di tornare ad indossare la camicia rossa d'ordinanza da investigatore dell'ignoto. Nel frattempo i vampiri di New Orleans si stanno mobilitando perché qualcosa di molto importante è giunto dall'Europa, risvegliando la furia dei licantropi. Quello che si annuncia come un horror/thriller con venature di commedia inizia quando la misteriosa Elizabeth (Anita Briem) assume Dylan Dog per capire chi ha ucciso il padre. L'investigatore in blazer, trova dei peli di lupo mannaro sulla scena del crimine e capisce dove andare a cercare. Si rivolge così ad un suo vecchio amico, Gabriel (Peter Stormare), leader dei lupi mannari. Ma anche Vargas, il leader del clan dei vampiri (Taye Diggs) non starà a guardare. 'Dylan Dog: Dead of Night', diretto da Kevin Munroe e tratto dal terzo fumetto più venduto in Italia dopo Topolino e Tex, farà il suo ingresso nelle sale italiane il 16 marzo, in anticipo rispetto agli Stati Uniti, dove il debutto del film (budget annunciato 35 milioni di dollari) è fissato per il 29 aprile. Sclavi, l'autore di Dylan Dog ha già ispirato un film nel 1994, 'Dellamorte Dellamore', tratto da un suo romanzo. Dylan, da sempre 33enne, prende il nome dal poeta Dylan Thomas, molto amato da Sclavi, che era solito imporre questo nome provvisorio a tutti i personaggi che disegnava. Abita a Londra, al 7 di Craven Road (in omaggio al regista di film horror Wes Craven) insieme al fido assistente Groucho. Dal fumetto, mediamente 800mila copie vendute al mese, sono stati tratti anche un gioco da tavola, diversi videogame e uno sceneggiato radiofonico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.