curiosità

Delitto Perugia, Amanda: "Estenuante e frustrante il carcere da innocente"

Perugia – "Ho trascorso più di tre anni e mezzo in carcere da persona innocente e questo per me è molto frustrante e mentalmente estenuante". Sono le parole pronunciate oggi in udienza da Amanda Knox, la ragazza statunitense imputata per l'omicidio della compagna di stanza Meredith Kercher. Oggi Amanda ha rilasciato una dichiarazione spontanea davanti alla Corte d'assise d'appello di Perugia ribadendo di essere innocente ma aggiungendo in lacrime che "niente è più importante che trovare la verità dopo pregiudizi e molti errori". La Knox è stata giudicata colpevole in primo grado nel 2009 per avere ucciso la compagna di stanza britannica Meredith ed è stata condannata a 26 anni di carcere. Anche il co-imputato ed ex fidanzato Raffaele Sollecito è stato condannato, a 25 anni. Entrambi hanno negato le accuse.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.