curiosità

C’è la crisi e gli uomini spendono meno per l’anello di fidanzamento

Meglio ancora ha fatto il principe William: ha "riciclato" per Kate l'anello di Lady D

ROMA – La crisi rimpicciolisce gli anelli di fidanzamento. Questione di disponibilità economica degli aspiranti mariti: una società di assicurazioni americana, la LV, ha fatto un rapido calcolo. Prima della crisi economica gli uomini erano disposti a spendere fino a 3 stipendi per comprare un adeguato anello di fidanzamento per accompagnare la loro proposta di matrimonio.

In pratica, secondo questa ricerca, si indirizzavano su anelli da 8mila dollari. Una bella cifra. Ma oggi le possibilità si sono ridotte. Risultato? Le fidanzate possono sfoggiare magri anelli da duemila dollari circa, un terzo in meno. La ricerca mostra anche altri dati interessanti: il 50% delle donne non sa quanto lui abbia speso ma immagina circa una mensilità di stipendio. Il 40% degli uomini non dice quanto ha speso per l’anello. Il 3% di loro invece…mente!

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.