Caso Ruby, l'8 marzo donne in piazza a Milano

Caso Ruby, l'8 marzo donne in piazza a Milano

Milano – L'8 marzo tornano in piazza le sciarpe bianche con un presidio e una vera e propria critical mass in bicicletta. L'invito però è anche quello di appendere in tutta la regione un lenzuolo bianco alla finestra dal giorno della festa della donna fino al 14 marzo, quando nel capoluogo lombardo si terrà una assemblea "per dare visibilità alla nostra voglia di cambiare questo Paese". "Le donne – recita il volantino di invito al presidio di Piazza Mercanti e alla critical mass – sono il 60% dei laureati, ma solo il 46% di chi lavora. Sono il 42% dei magistrati, il 32% dei medici, il 42% degli avvocati, il 30% degli imprenditori ma guadagnano in media il 9% in meno degli uomini a parità di lavoro". Le donne "fanno il 77% del lavoro famigliare". "Noi – spiega il volantino – vogliamo dire basta a tutto questo prima che sia troppo tardi. Ci vogliamo riprendere, senza falsi moralismi, la città e la vita pubblica. Pretendiamo istituzioni oneste e che lavorino nell'interesse del miglioramento della vita di tutte e di tutti. Non siamo in vendita, non siamo merce di scambio per festini, non stiamo dietro le quinte ma in piazza".

Potrebbero interessarti anche...