Categorie
curiosità

Beatificazione Wojtyla, non richiesti contributi statali

Roma – Per la cerimonia di beatificazione di papa Giovanni Paolo II, prevista a Roma il primo maggio, non è stato chiesto nessun contributo dallo Stato nè la qualifica di grande evento. "Diversamente dalle altre volte – ha spiegato monsignor Liberio Andreatta, vice-presidente dell'Opera Romana Pellegrinaggi, incaricata dalla diocesi di Roma che organizza l'evento di programmare e gestire l'accoglienza dei pellegrini – per far fronte alle spese non abbiamo voluto gravare sulle casse pubbliche. In considerazione della crisi che ha colpito il Paese e Roma in particolare, ci siamo rivolti a privati per sostenere le spese di questo grande evento". Don Walter Insero, portavoce della diocesi di Roma, ha precisato parlando con i giornalisti che gli organizzatori hanno esplicitamente chiesto al governo che la beatificazione di papa Wojtyla non fosse inserito nell'elenco dei 'grandi eventi' che percepiscono un contributo statale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.