Astrofisico precario risolve problema misurazione buchi neri

Astrofisico precario risolve problema misurazione buchi neri

Torino – Un astrofisico veneziano Fabrizio Tamburini, lavoratore precario, ha risolto "il problema della misurazione della rotazione dei buchi neri con le vorticità elettromagnetiche". Ad annunciarlo, come riporta l'Unione sarda, è la rivista scientifica 'Nature physics'. Una scoperta che potrebbe permettere di verificare se Einstein ha descritto con esattezza il fenomeno della relatività. Tamburini 48enne ha alle spalle più di 60 pubblicazioni scientifiche ma è incredibilmente ancora precario all'università di Padova. "Lo spazio-tempo di un buco nero crea un vortice capace di torcere la luce di una stella", afferma lo scienziato. Si profilano all'estero i massimi riconoscimenti ma Tamburini a Padova resta a contratto annuale.

Potrebbero interessarti anche...