Alcol, Iss: stabile il consumo, ma aumenta l'abuso tra le donne

Alcol, Iss: stabile il consumo, ma aumenta l'abuso tra le donne

Roma – Il consumo di alcol è rimasto stabile negli ultimi dieci anni, ma è cambiata la consuetudine mediterranea di bere vino comunque alcolici in quantità moderate e durante i pasti a favore di un consumo, soprattutto tra i più giovani, prevalentemente fuori pasto. E' quanto emerge dai dati raccolti dall'Istituto superiore di sanità e resi noti in occasione dell'Alcol Prevention day 2011. Cresce anche il numero di italiani e italiane che bevono fino ad ubriacarsi, praticando il cosiddetto 'binge drinking' (il consumo di sei o più bicchieri di bevande alcoliche in un'unica occasione e in breve tempo). I dati mostrano che, per quanto siano gli uomini i maggiori consumatori di alcol, il fenomeno sta aumentando anche tra le donne. In particolare, la percentuale di consumatrici minorenni di alcolici fuori pasto è equiparabile a quella dei loro coetanei maschi e l'incremento maggiore rispetto al 1999 si registra tra le donne di età compresa tra i 25 e i 44 anni.

Potrebbero interessarti anche...