Fiori sudafricani, menù sobrio di pesce: ecco il ricevimento di Alberto e Charlene

Fiori sudafricani, menù sobrio di pesce: ecco il ricevimento di Alberto e Charlene
protea

La protea

MONTECARLO – In omaggio alla sposa, Charlene Wittstock, evoca il fiore sudafricano Protea la torta nuziale che verrà servita sulle terrazze dell’Opera di Montecarlo sabato sera, alla cena di gala del matrimonio del principe Alberto II di Monaco. Lo rende noto il sito ufficiale delle nozze ricordando che il menù è opera dello chef Alain Ducasse.

Insieme alla Société des Bains de Mer, Ducasse ha lavorato nel più grande rispetto della natura, privilegiando i prodotti locali, l’eleganza e la sobrietà degli oggetti. In particolare, i legumi e il latte utilizzato per i dessert provengono da Roc Angel, la proprietà del principe. Sempre per rendere omaggio al paese dove Charlene è cresciuta, un vino sudafricano accompagnerà il primo piatto. ”Ho creato piatti in armonia con il messaggio che i sovrani vogliono dare: semplicità, precisione e modestia, nel senso che si deve prestare attenzione anche alle scarse risorse di questo pianeta. Ecco perché prodotti locali e eco-solidali”, ha spiegato lo chef.

Alberto e Charlene

Alberto e Charlene

La Protea, ma questo non è stato confermato, potrebbe essere utilizzata anche per impreziosire il bouquet della sposa e per le decorazioni floreali sulla Corte del Palazzo. Per i decori della tavola saranno invece privilegiate le verdure della tenuta di Alberto e della famiglia Grimaldi. Nel menù pesce proveniente dal Mediterraneo (vi saranno anche gamberoni della vicina città ligure di Sanremo). Saranno quattro in tutto le portate servite a tavola. Saranno inoltre servite in tutti i ricevimenti, sia quelli di domani che di sabato, le etichette più prestigiose della maison Perrier-Jouet.

Potrebbero interessarti anche...