cucina

Torta di Pasqua napoletana: ‘O Casatiello. La cucina di Fichera

Pasqua incombe e voglio proporvi una ricetta della tradizione partenopea: una torta pasquale della ‘O Casatiello.  Il termine casatiello deriva da “caso”, che in dialetto napoletano vuol dire formaggio, e allude alla cospicua presenza al suo interno di formaggio pecorino.

Stemperate il lievito in acqua tiepida. Disponete su uno ”spianatoio” la farina a fontana, ponetevi al centro lo strutto, il sale, il pepe, uno o due tuorli d’uovo, il lievito sciolto nell’acqua, e aiutandovi con altra acqua tiepida, mescolate tutto fino a ottenere una pasta morbida che lavorerete a mano, con forza, per una diecina di minuti battendola sul piano cosparso, ogni tanto, di un po’di farina per meglio lavorare l’impasto.

Fate lievitare l’impasto in una terrina coperta con uno strofinaccio e una copertina di lana, in luogo tiepido, per un paio d’ore o fin quando la pasta avrà raddoppiato di volume. Tagliate il formaggio e il salame a dadini. Quando la pasta sarà cresciuta, staccatene una pagnottella e tenetela da parte.

Lavorate tutto l’impasto rimanente con le mani e stendetela con un mattarello fino a raggiungere uno spessore di un centimetro ed una forma rettangolare. Disponete su tutta la superficie, uniformemente, il ripieno, e arrotolate con delicatezza la pasta, il più strettamente possibile. Ungete di strutto un ruoto (uno stampo largo col buco centrale);disponetevi il rotolo di pasta a ciambella, unendone bene le estremità e rimettetelo a crescere in luogo tiepido ricoprendolo come sopra.

Quando il casatiello avrà lievitato (accorreranno almeno due ore), disponete le uova su di esso a intervalli regolari, e fermatele con delle striscioline incrociate o con altre decorazioni fatte con la pasta che avete tenuto da parte. Infine infornatelo a forno già riscaldato a 160° per i primi 10 minuti poi a 170°-180° per un’ora di cottura complessiva.

Se volete dare un ulteriore “tocco di classe”, sfornatelo anticipatamente una decina di minuti, levatelo dallo stampo, poi con un pennello da cucina spennellatene tutta la superficie superiore con l’albume albume delle uova di cui avevate usato precedentemente i tuorli, montato a neve. Darà un effetto luccicante al vostro piccolo capolavoro.

Ingredienti per un casatiello di 10/12 porzioni :

per la pasta : farina kg.1 , lievito di birra 2 cucchiai, strutto (sugna) g.100, sale qb e pepe a volontà. Costo: € 5

per il ripieno: g.400 di pecorino o provolone piccante, g.400 di salame tipo Napoli (o altro tipo, io uso la “corallina”, alcuni usano aggiungervi anche mortadella). Costo: € 16

per la guarnizione 5/6 uova. Costo: € 4

Costo Totale € 25

Kal. 400 Per g.100 di casatiello

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.