Categorie
cucina

Petto di faraona con base di verdure miste

ROMA – Un piatto dalle origini romagnole, il petto di faraona alle verdure miste, è un secondo di facile preparazione, leggero e adatto ad ogni stagione. Oltre ad ad essere piacevole al gusto e all’olfatto, il piatto è gradevole anche alla vista, grazie ai molteplici colori delle verdure, che fanno da base alla carne.

Ingredienti per 4 persone:

2 petti di faraona

200 grammi di fagiolini

200 grammi di funghi gallinacci

3 carote

4 cipollotti

30 grammi di burro

mezzo bicchiere di vino bianco

olio, aceto, sale e pepe

Preparazione:

Raschiate bene le carote e lavatele in acqua fredda. Mondate i funghi e sciacquateli velocemente. Pulite i fagiolini eliminandoli delle estremità e del filo, quindi mondate anche i cipollotti. A questo punto fate bollire le verdure separatamente in acqua salata: le carote per 30 minuti, i fagiolini per 10 minuti, i funghi per 10 minuti e i cipollotti per 15 minuti.

Tagliate a metà i petti di faraone nel senso dello spessore, privandoli dell’osso centrale. Lavateli in acqua fredda corrente e asciugateli. Fate sciogliere in una padella il burro, quindi unite i petti di faraona, lasciandoli rosolare. Salateli e pepateli e sfumateli con il vino bianco, portandoli ad una cottura di 15 minuti.

Una volta scolate tutte le verdure tagliatele grossolanamente e disponetele in un piatto, conditele con olio e aceto balsamico, quindi disponeteci sopra  i petti di faraona. Potete guarnire il piatto con dell’erba cipollina o sbizzarrirvi come meglio credete grazie alla base colorata delle verdure preparate.

Alternative e abbinamenti: 

Tra le verdure, in aggiunta, potete anche utilizzare dei pomodori sbollentati. Per il vino invece è consigliabile un rosso che si abbini bene alle note agrodolci dell’aceto balsamico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.