Gli struffoli…dolce leccornia natalizia (e non solo…)

Gli struffoli…dolce leccornia natalizia (e non solo…)

Gli “struffoli” sono una dolce delizia …natalizia, ma non solo….

Nel lontano 1600 il Latini e il Nascia in due trattati di cucina parlavano di struffoli o strufoli alla romana, preparati allo stesso modo di quelli napoletani, mentre il Crisci ne fa cenno nel suo ricettario del 1634, ma non in relazione con il pranzo natalizio.

Con una sola effe, ‘strufoli’, sono chiamati a Palermo, ‘cicirata’ o ‘turdiddi’ in Calabria, ‘sannacchiudere’ a Taranto e provincia, ‘purcedduzzi’ cioè porcellini dolci a Lecce,  mentre in Umbria e in Abruzzo  prendono il nome di ‘cicerchiata’, essendo le palline di pasta intrise di miele simili alle cicerchie.

Nel Viterbese A Viterbo  si tratta di una specialità, che pur con qualche sconfinamento in Centro, è tipica del Meridione, ove ancora oggi conforta l’animo ed ieri sollevava anche il corpo in una situazione di fame perenne, nella quale, almeno a Natale e in poche altre feste comandate, tutti finalmente potevano mangiare: dolce ed energetica non va a male e si accompagna ad un sorso di vino ed è una golosità  a tutte le età  !!!

Per saperne di più leggete su

www.paginemediche.it

Potrebbero interessarti anche...