Usa. Sikh assunto solo senza barba, lui fa causa: promosso manager

Usa. Sikh assunto solo senza barba, lui fa causa: promosso manager

Sacramento (California) – Trilochan Oberoi, un sikh di 63 anni, ha citato in giudizio lo Stato della California dopo che gli era stato chiesto di tagliarsi la barba per poter diventare una guardia carceraria. Non solo ha vinto, ma sarà ‘promosso’ manager e risarcito. Nella religione sikh portare la barba lunga è uno degli obblighi posti ai fedeli e per questo gruppi per i diritti civili hanno accusato il Department of Corrections and Rehabilitation, l’agenzia responsabile per la gestione delle carceri nello Stato, di discriminazione religiosa.

Ieri le autorità hanno annunciato che lo Stato non cambierà le regole secondo cui gli uomini devono tagliarsi la barba per poter usare maschere antigas, ma pagherà a Oberoi 295mila dollari in danni e gli garantirà un lavoro da 61mila dollari all’anno come manager nel Department of Corrections. Nel passato Oberoi servì nella marina indiana e recentemente ha lavorato in un negozio di Walmart, mentre cercava di risolvere la disputa e diventare guardia nel carcere di Folsom, a est di Sacramento.

Potrebbero interessarti anche...