Sarah Scazzi, Michele: Sono stato io, volevo uccidermi su tomba Sarah

Sarah Scazzi, Michele: Sono stato io, volevo uccidermi su tomba Sarah

Taranto – "Sono stato io". Michele Misseri continua a ripetere con sicurezza di aver ucciso la nipote Sarah anche in un colloquio con La Stampa, avvenuto dopo la scarcerazione. "Non dovevo uscire io ma Sabrina e Cosima, che sono innocenti. Se le condannano la mia morte sarà sulla tomba di Sarah", dice il contadino di Avetrana che aggiunge di aver fatto tutto da solo: "Si, tutto io, lo giuro sulle ossa di mia madre". Misseri non se la sente di portare fiori sulla tomba di Sarah: "Volevo suicidarmi su quella tomba". Poi aggiunge che adesso non vuole ammazzarsi perché "ho figlia e moglie in carcere. Devo tornare in galera, so quello che ho fatto e devo pagare".

Potrebbero interessarti anche...