La cugina di Chiara Poggi: “Non deve essere dimenticata”

La cugina di Chiara Poggi: “Non deve essere dimenticata”

TORINO – “Sono quattro anni nei quali abbiamo dovuto imparare a vivere senza il suo sorriso, senza la sua semplicità e la sua solarità”. Queste le parole di Manuela Reale, cugina di Chiara Poggi, alle telecamere di ‘Quarto Grado’, in onda questa sera su Retequattro. Per la prima volta la famiglia Poggi rompe il silenzio e la giovane ricorda: “Chiara è nei nostri cuori, non è solo il delitto di Garlasco”.

“Confido – prosegue – in chi oggi sta lavorando su questo caso, nella professionalità, nell’oggettività, nella responsabilità del buon padre di famiglia”. E ricorda: “Con Chiara ci siamo confidate, guardavamo le foto, i primi ricordi, i primi momenti. Scherzando le ho sempre detto: ‘La prossima volta fammelo conoscere’. Ma lei mi sorrideva, arrossiva. Sono tante le domande che ti poni. Strano è perché non hanno dormito quei giorni insieme che erano i primi giorni di ferie di Chiara”.

E conclude con una riflessione: “Dietro alla cronaca ci sono delle vite. C’è la nostra Chiara. Non deve essere dimenticata, non deve essere confinata ad un fatto di cronaca. Come dice anche mia zia: sentiamo Chiara. Chiara c’è”.

Potrebbero interessarti anche...