Lapidata per aver partecipato a Miss Ucraina?

Lapidata per aver partecipato a Miss Ucraina?

UCRAINA – Lapidata per aver partecipato a un concorso di bellezza. Sarebbe stata questa la causa del barbaro assassinio di Katya Koren, ragazza musulmana di 19 anni, uccisa in Ucraina a colpi di pietre alla testa.

Il corpo della giovane, scomparsa una settimana fa dopo aver partecipato alle selezioni regionali per miss Ucraina, è stato ritrovato dalla polizia in una foreste della penisola di Crimea.

I media locali sospettano che la ragazza sia stata “punita” per aver infranto le leggi islamiche, ma un’altra pista battuta dagli agenti suggerisce invece che possa essere stata uccisa da un compagno di classe con problemi psichici, che l’avrebbe prima violentata.

«È stato uno studente, non c’è alcuna motivazione etnico-religiosa alla base del gesto» ha dichiarato Sergei Reznikov, un poliziotto che sta indagando sul caso.

L’area in cui viveva la ragazza è popolata da una comunità islamica di Tartari che conta più di 250 mila persone, ma nonostante in passato ci siano stati episodi di violenza, non si era mai arrivati alla lapidazione.

Il principale sospettato, al momento, resta dunque Bihal Gaziev, 16 anni, uno studente con una lunga storia di problemi psichici alle spalle. Secondo alcune indiscrezioni riportate dal giornale britannico Telegraph, avrebbe già confessato di essere stato ossessionato dalla vittima e di averla uccisa, anche se non è chiaro per quale motivo.

Potrebbero interessarti anche...