Categorie
cronaca

Chioggia, militari passano al pettine spiagge intercettando vu cumprà

Chioggia (Venezia) – I carabinieri di Chioggia hanno nuovamente effettuato incursioni nelle spiagge del lungomare di Sottomarina. Un totale di dieci uomini, rigorosamente in tenuta da spiaggia, si sono confusi tra la folla dei bagnanti, pronti a balzare fuori al momento opportuno per contrastare il dilagante fenomeno del commercio abusivo e, soprattutto, della compravendita al dettaglio di merce contraffatta. Nel corso dell'intero pomeriggio i militari hanno recuperato centinaia di articoli fuori legge, per lo più abbandonati dagli ambulanti che, alla vista dei carabinieri, si sono dati alla fuga. Si tratta di un totale di una cinquantina di occhiali, imitazioni di note marche. Numerosissimi anche i portafogli e gli altri oggetti contraffatti che i carabinieri hanno posto sotto sequestro penale. Tutta la merce, al termine delle perizie che accerteranno l'effettiva contraffazione, verrà come di consueto destinata ai forni.

Nel corso del servizio i militari sono riusciti a fermare un cittadino del bangladesh, z.I., di 39 anni, regolare sul territorio italiano, che con insistenza importunava alcuni bagnanti cercando di vendere loro occhiali e portafogli falsi. Per lui, ad esito degli accertamenti in caserma, è scattata la denuncia a piede libero per il reato di intromissione e commercio di merce contraffatta, alla quale si è aggiunta lo scontato sequestro dell'intera refurtiva, ossia 66 occhiali di note marche, più varie borse e borselli. I controlli dei carabinieri continueranno senza risparmio di energia anche nelle prossime settimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.