coppia

Gli uomini e il sesso: un chiodo fisso… ma nemmeno tanto

ROMA – Care amiche, lo sappiamo tutte: l’uomo ha un chiodo fisso, il sesso. Ora però un sondaggio ci dice che questo chiodo… non è poi così fisso. Nel senso che sì gli uomini pensando spesso nell’arco di una giornata al sesso, e molto di più delle donne (che invece pensano spesso al cibo) ma pensano anche ad altro. Tiriamo un sospiro di sollievo donne, i nostri uomini pare che abbiamo un cervello pensante. Adesso c’è anche il sondaggio che ce lo certifica… cantiamo vittoria.

Al sesso, secondo il sondaggio, gli uomini ci pensano 19 volte al giorno, molto meno di quanto si riteneva in passato, e senza grosse differenze rispetto ai pensieri riservati al cibo (18 volte al dì) e al sonno (con 11 pensieri quotidiani). Noi donne ci pensiamo in effetti un po’ meno: solo 10 pensieri “hot” al giorno.

Lo studio è stato effettuato dall’Ohio State University e rivede al ribasso la vecchia convinzione che attribuisce ai signori maschietti un pensiero sessuale ogni sette secondi, il che, orologio alla mano, fa circa 8mila volte nell’arco di 16 ore di veglia. I pensieri a luci rosse sono appunto solo 19 al giorno, quasi in linea con quelli dedicati agli altri bisogni primari come mangiare e dormire. Le donne rivolgono invece l’attenzione alla tavola 15 volte e al riposo 8 volte. Sostiene Terri Fisher, docente di Psicologia all’Ohio University e a capo del team di ricerca che “va corretto lo stereotipo sui pensieri sessuali degli uomini, la frequenza dei pensieri a ‘luci rosse’ varia a seconda di specifiche variabili biologiche e psicologiche”.

Lo studio sarà pubblicato nel prossimo numero del ‘Journal of Sex Research’ e ha coinvolto 163 donne e 120 studenti universitari maschi tra i 18 e i 25 anni. Di questi, 59 sono stati assegnati in modo casuale per tracciare pensieri sul cibo, 61 sul sonno e 163 di sesso. Prima di passare al vero test, i partecipanti hanno completato una serie di questionari che monitoravano l’orientamento positivo o negativo verso la sessualità, il comportamento sessuale e i livelli di desiderio, le abitudini alimentari e la scala di sonnolenza.

Lady V

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.