La tecnologia aiuta a fare sesso

La tecnologia aiuta a fare sesso

NEW YORK – Un nuovo sondaggio condotto dalla rivista Playboy rivela che gli americani sempre più spesso ricorrono alla tecnologia per rendere la loro vita sessuale più eccitante.

Secondo la ricerca, condotta su un campione di 2.310 adulti (1.210 uomini e 1.100 donne) fra il 4 novembre e il 3 dicembre 2010, il 27 per cento dei maschi e il 23 per cento delle femmine ha ammesso di essere stato filmato o fotografato nudo almeno una volta. E, fra questi, rispettivamente il 15 per cento degli uomini e il 9 per cento delle donne ha confessato di averlo fatto durante un rapporto sessuale.

Ad aver sdoganato i porno sotto le lenzuola, sono invece il 44 per cento dei maschi e il 36 per cento delle donne, mentre il 16 per cento degli intervistati ha ammesso di essere un habitué del “sexting”, e cioè dei messaggini erotici inviati dal cellulare.

Un terzo degli uomini (33 per cento) e circa un quarto delle donne (23 per cento) ha poi rivelato di essersi servito di siti d’appuntamento mentre era già impegnato in una relazione. Del resto, il 41 per cento dei maschi e il 47 per cento delle femmine ha dichiarato di aver sospettato almeno una volta il compagno/a di tradimento.

Ma la notizia più scioccante è che il 24 per cento degli uomini e il 13 per cento delle donne ammette di non aver informato il partner di avere una malattia sessualmente trasmissibile, anche perché un quarto dei maschi (24 per cento) e un quinto delle femmine (20 per cento) confida di non prendere mai precauzioni nei confronti di eventuali infezioni, limitandosi a sperare «che tutto vada per il meglio».

Potrebbero interessarti anche...