Fare sesso? E’ sempre più difficile

Fare sesso? E’ sempre più difficile

ROMA – C’è chi controlla l’iPhone, quello a cui squilla il cellulare proprio durante l’amplesso, quello che legge, quello che guarda la tv. Poi ci sono le donne: quelle che hanno avuto da poco i figli e che sono intoccabili, quelle che passano tutta la giornata da sole in casa tra spazzoloni e pentole e che non c’hanno più voglia. Ma quanto è diventato difficile oggi fare sesso? Dovrebbe essere una cosa naturale e invece, soprattutto tra marito e moglie, sembra sempre più spesso un impresa impossibile.

Più che di naturalezza si dovrebbe parlare di scienza degli ostacoli. Caso numero uno: secondo un gruppo di studiosi della Northwestern Universi­ty negli Usa quando in famiglia ar­riva la cicogna il livello di testosterone dei papà precipita. Il pro­bl­ema per le donne invece sarebbe la trop­pa autonomia casalinga. Sono i ricercato­ri americani della John Hopkins Bloom­berg School of Public Health a sostenere che le mogli molto impegnate in casa, che hanno troppe responsabilità e che pren­do­no tutte le decisioni hanno rapporti ses­suali meno frequenti. Le signore che ama­no portare i pantaloni sono avvisate. Al secondo posto della classifica degli ammazza erotismo ci sono gli stili di vita non proprio salutari. L’Università di Au­stin ha ad esempio dimostrato che il fu­mo inibisce il desiderio e la pulsione ses­suale nell’uomo.

Poi c’è la tecnologia, croce e delizia del maschio “2.0”. I medici lancia­no l’allarme computer portatile. La catti­va abitudine di appoggiarlo sulle gambe farebbe malissimo alla fertilità. La colpa è del calore del pc, troppo a contatto con le parti basse, che compromette la produ­zione di spermatozoi.

Lady V

Potrebbero interessarti anche...