Categorie
coppia

Più è breve il corteggiamento e meno dura il matrimonio?

kim kardashian
Kim Kardashian

ROMA – Care amiche, vi sottopongo un interrogativo: secondo voi un corteggiamento breve porta a un matrimonio altrettanto breve? E per corteggiamento non intendo solo quello che precede l’inizio della storia ma anche il fidanzamento vero e proprio. Quel periodo, in diverse coppie lungo, in cui i due non vivono insieme, si inseguono e continuano in qualche modo a corteggiarsi ogni giorno, bramando una vita insieme. Un periodo fatto di tensioni positive (se la storia va), di emozioni e palpitazioni. Che non necessariamente scompaiono con il matrimonio ma che necessariamente si attenuano sotto il peso dell’abitudine e della quotidianità.

Ora, se tutto questo processo si affretta e si assottiglia nel tempo, non si rischia di dare meno possibilità di durata al proprio matrimonio? Ci sono diverse coppie che si sposano dopo pochi mesi che si conoscono. Una moda, a dire il vero, più che altro diffusa negli Stati Uniti o comunque tra i vip (che si possono anche permettere di spendere senza pensarci troppo tanti soldi per le nozze). Ma come si può far durare un matrimonio se ci si conosce appena e si è quasi del tutto saltato quel meraviglioso periodo del fidanzamento? Ovviamente ci sono le eccezioni. Ma se anche andiamo a vedere tra le storie dei vip, il dubbio è lecito. Facciamo solo due esempi: Kim Kardashian, che si è sposata dopo nemmeno un anno di fidanzamento e poi ha divorziato dopo 72 giorni; Ben Gibbard e Zooey Deschanel che si sono separati dopo pochi mesi di matrimonio e altrettanti di frequentazione. Vi basta?

Lady V

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.