Whitney Houston torna sul grande schermo con “Sparkle”

DETROIT – Adesso è ufficiale. Whitney Houston torna sul grande schermo con un nuovo film, “Sparkle”, ambientato nella Detroit degli anni ’60 e diretto da Salim Akil. La popstar non recitava da 15 anni, da quando nel 1996 uscì “The Preacher’s Wife”. La pellicola (uscirà nel 2012) è un remake del musical del 1976 sui tempi d’oro della Motown: la cantante sarà la madre della protagonista Jordin Sparks.

Dopo aver pubblicato nel 2009 “I Look To You” e girato mezzo mondo con il tour (le cui recensioni sono state alquanto negative a causa della voce non più potente come un tempo), Whitney Houston era scomparsa di nuovo per ricoverarsi in un centro di disintossicazione. L’artista ora pensa al grande rilancio con un film.

Basato sulla vera storia di “The Supremes”, l’originale raccontava la storia di un coro di Harlem e della difficile strada verso il successo. La Houston ha già recitato in diversi film come “Guardia del corpo” (1992), “Waiting to exhale” (1995) e “Uno sguardo dal cielo” (1996).

Potrebbero interessarti anche...