Categorie
cinema

Colin Farrell: 'Fright night' sarà il suicidio della mia carriera?

Los Angeles (California – "'Fright night' potrebbe essere il suicidio della mia carriera". Così Colin Farrell ha espresso la sua preoccupazione per l'uscita del nuovo film, diretto da Craig Gillespie, prevista il 19 agosto negli States e il 29 in Italia. L'attore irlandese interpreta il ruolo di un vampiro dal nome Jerry in 'Fright night', film remake del classico degli anni Ottanta, e ammette di non essere stato particolarmente entusiasta quando ha sentito parlare della rivisitazione registica di Craig.

"La mia reazione iniziale è stata: la mancanza di originalità di Hollywood colpisce ancora", ha commentato Colin. "Craig Gillespie ha detto: 'ho intenzione di chiudere la mia carriera. Perché non ti unisci a me?'. E io ho risposto: 'ci ho provato un sacco di volte'. Mi è piaciuto, ma ero preoccupato all'idea di esserne coinvolto. L'ego non vuole mai essere coinvolto nei remake perché le persone potrebbero reagire dicendo che è poco originale e impopolare".

Nonostante i dubbi e le perplessità iniziali, Colin si convinse leggendo la sceneggiatura. "Una lettura molto divertente dalla prima all'ultima pagina. Stavo giusto cercando di fare qualcosa che fosse un po' più leggero di film drammatici come 'Triage', 'Ondine', 'Pride and glory'. Volevo qualcosa che non mi costringesse in un preciso campo emotivo e psicologico".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.