Francia. Cristalli di ieri e di oggi al museo- galleria Baccarat di Parigi. Trecento pezzi esposti fino al 15 maggio 2011.

Francia. Cristalli di ieri e di oggi al museo- galleria Baccarat di Parigi. Trecento pezzi esposti fino al 15 maggio 2011.

Servizi di bicchieri di squisita fattura, vasi ed oggetti di perfezione tecnica e stilistica senza eguali: dal bestiario neo-rinascimentale del Secondo Impero fino all’Art Nouveau ed all’Art Déco per arrivare al  design organico degli anni ’70, i numerosi pezzi messi in vetrina per l’esposizione patrimoniale francese “Plus vrai que nature sono la testimonianza che la natura ha sempre ispirato le creazioni in cristallo Baccarat pur seguendo l’evoluzione delle differenti correnti delle arti decorative.

La mostra si articola in cinque temi , “Bestiario Fantastico”, “Naturalismo”, “Dall’Art Nouveau ad oggi”, Art déco o la nascita della modernità”, “Giardini d’Oriente”, “Natura e Design” e tre spazi, “Folie des Grandeurs”, con pezzi monumentali come il candelabro detto “dello zar”, “Alchimie par Gérard Garouste”, zona decorata dallo stesso pittore dove ci sono pezzi realizzati con tecniche speciali, come i vasi “Simon” che rappresentano l’allegoria dell’acqua e l’allegoria della terra, e lo spazio “Au delà de la transparence”, in cui ci sono quattro vetrine tematiche “Contes d’Ailleurs”, “Créateurs”, “Célébrités” et “Légèreté et “Féminité”

Tra i capolavori esposti ci sono i vasi giapponesi dell’Esposizione Universale del 1878,  la collezione “Lumière d’Asie” di Kenzo Takada del 2006 e la collezione “Demoiselles” di Catherine Chaillou del 2000.

Potrebbero interessarti anche...