Due bimbi più forti dei tagli

Due bimbi più forti dei tagli

Chiara e Marco potranno tornare a scuola con i loro compagni. I fondi della Regione garantiranno a questi due bimbi di 8 e 4 anni – l’una gravemente disabile a Baldissero, l’altro affetto da una malattia rara a Torino – l’insegnante di sostegno di cui hanno bisogno, ma che lo Stato aveva «tagliato» per mancanza di risorse. Nei giorni scorsi le famiglie dei due bambini avevano denunciato pubblicamente quanto stava accadendo: «Una negazione del diritto allo studio».

Ora la buona notizia: il contributo per consentire a questi due bimbi di tornare in classe e cercare di vivere una vita il più possibile normale è stato stanziato dalla Regione, fa parte di 94 progetti di sostegno economico che si aggiungono ai 307 già annunciati nelle scorse settimane. «Dopo aver deciso le prime 307 assunzioni – spiega l’assessore regionale all’Istruzione, Alberto Cirio – abbiamo calcolato gli effettivi costi, e da questa operazione è scaturita la certezza di un ulteriore finanziamento di 94 possibili interventi, che allontaneranno da oltre 400 persone lo spettro della disoccupazione». Con 10 milioni di euro, la Regione potrà regalare alla scuola in crisi 6 docenti generici, 55 insegnanti di sostegno, 27 bidelli, e 6 tra assistenti amministrativi e tecnici. E a Chiara e Marco un banco in classe.

Potrebbero interessarti anche...