Categorie
bellezza

Una taglia in meno grazie al tacco giusto

Kate Middleton

ROMA, 8 novembre – E’ uno dei trucchi più antichi, ma ora arriva la consacrazione dalla ricerca: con i tacchi si perde una taglia. Certo, non è che si perdano effettivamente i chili. Ma a livello di immagine il risultato è esattamente lo stesso.

Nello studio condotto da Natelle Baddeley per la marca di accessori  Debenhams vengono forniti dei veri e propri suggerimenti pratici per fare sembrare le gambe più lunghe grazie ad un paio di scarpe. Ovviamente si tratta di tacchi veri e propri, meglio con il plateau, ma preferibilmente non zeppe.

La novella duchessa di Cambridge Kate Middleton insegna: meglio scegliere colori neutri, dal carne all’avorio, così che la scarpa appaia quasi come una sorta di prolungamento naturale della gamba. Niente stiletto nero, quindi: sarà elegante me mette troppo in evidenza la scarpa.

Il plateau, poi, dev’essere di almeno un centimetro, per slanciare di più. I tacchi non devono scendere mai sotto i tre centimetri. Ma ovviamente più sono e meglio è.

Il tacco deve essere anche sottile: bocciati tacchi grossi anni Settanta – e che a volte tornano di moda – che spezzano l’illusione “prolungamento-gamba”. Pollice verso anche per il cinturino: spezza la caviglia e rende più tozza la gamba.

Se ancora non siete convinte del risultato, guardate Beyonce Knowles, Victoria Beckham e Sarah Jessica Parker: di piccola statura, sono l’esempio migliore di come un buon tacco faccia sembrare slanciata anche una fanciulla di un metro e sessanta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.