bellezza

Camomilla e patate contro l’incubo occhiaie

ROMA – Se sul corpo è la cellulite, uno degli inestetismi più spiacevoli, e più diffusi, sono le occhiaie. Spesso con cause genetiche, le occhiaie indicano una fragilità capillare congenita, colpendo indistintamente giovani e meno giovani.

Lo strato di pelle sotto alla cavità orbitaria è ricco di sottilissimi vasi sanguigni. Quando questi capillari si rompono fuoriescono piccole gocce di sangue che tendono ad espandersi nei tessuti dove residuano per molto tempo. Questo ristagno dà origine al caratteristico alone scuro che distingue le occhiaie da altri inestetismi come le borse o le rughe.

Ma oltre alle predisposizioni genetiche ci sono anche cattive abitudini comportamentali e alimentari che favoriscono la comparsa delle occhiaie. Tra le cause ci sono lo stress termico dovuto agli sbalzi improvvisi di temperatura o all’esposizione diretta al sole, e gli stress meccanici8 dovuti a sfregamenti dell’occhio.

Per migliorare lo stato dei propri occhi ci sono alcuni consigli naturali. Innanzitutto una dieta ricca di vitamine, in particolare la C e la K, aiuta: consigliati quindi kiwi, agrumi, broccoli, uva e frutti di bosco. Fondamentale poi una buona crema idratante.

Un trattamento semplice e naturale consiste poi nell’applicazione di impacchi di camomilla: dopo averla fatta, aspettate che si raffreddi (potete anche metterla in frigorifero), poi imbevete due dischetti di cotone e teneteli sugli occhi chiusi8i per una decina di minuti.  Dopo toglieteli e applicate sugli occhi due fette di patate, e lasciate anche queste per dieci minuti. alla fine applicate la crema idratante. E vedrete i risultati!

 

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.