Categorie
attualità

Federmoda: consumi giù, salvo l’abbigliamento

La Federazione Moda Italia (Confcommercio) ha fatto le stime dei consumi del Natale 2011 e ha dichiarato: “Quello del 2011 sarà un Natale all’insegna del risparmio con consumi in forte calo. Ma per l’abbigliamento il 62% degli italiani è disposto a spendere una cifra uguale o superiore a quella del Natale 2010. Il 53% degli italiani prevede di spendere meno di 200 euro in capi di abbigliamento da regalare a Natale, un 20% mette a budget dai 200 ai 500 euro, e quasi un 6% dichiara di voler spendere in abbigliamento oltre 500 euro”.

Significativo è poi il fatto che il 2% del campione rivela che non spenderà per Natale neppure un euro, aspettando i saldi. Più in generale, sul fronte dei consumi natalizi, dall’indagine emerge che, a parte le spese alimentari ridotte del 3,7 per cento rispetto al Natale 2010, tutti gli altri generi di consumo subiscono riduzioni di almeno il 20%.

Nei settori rappresentati da Federazione Moda Italia, i prodotti per la casa, tavola, cucina registrano un calo del 20,4%; l’abbigliamento esterno, intimo e sportivo un calo del 25,4% e le calzature, le borse e gli accessori un calo maggiore del 31,3%.

Il presidente di Federmoda, Renato Borghi, dichiara: “è la crisi, a mio parere, più grave dal dopoguerra. Il dettaglio plurimarca nonostante tutto resiste e, come di consueto, cerca con le proprie vetrine di contribuire, in questo sobrio Natale, ad accendere un lumicino di speranza e di ottimismo nei consumatori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.