Le amanti del gusto esultano: Obama dice no alla camicia Hawaiana

Indubbiamente il motivo è prettamente politico, ma un sospiro di sollievo molte di noi lo hanno tirato lo stesso. L’idea di vedere il presidente americano Barack Obama vestito di una sgarciante camicia Hawaiana in effetti ha fatto rizzare i capelli a molte amanti del gusto, nonostante sarebbe stato per il nobilissimo motivo della tradizionale foto dei leader dei paesi della cooperazione Asia Pacifico con il costume tipico del luogo, in questo caso, appunto, la camicia Hawaiana. “Sono enormemente orgoglioso di essere nato nelle Hawaii, ma siamo qui per lavorare. Ho deciso di fare a meno delle camicie hawaine perché ho guardato le foto di alcuni altri vertici ed ho pensato che questa fosse una tradizione che bisognava interrompere” ha spiegato il Presidente.

Insomma, che sia per illustri motivi di lavoro o semplicemente a causa di un umore non proprio solare, le fashion addicted questa volta se la sono scampata e la camicia Hawaiana non è stata sfoggiata, mandando su tutte furie non tanto gli organizzatori ed i leader quanto i fotografi e le tv, che già banchettavano sui prossimi “ballerini di Hula Hula”.

È vero che l’oggetto della “discordia” vanta di una storia gloriosa, ma a volte la storia è bene lasciarla dov’è e in questo caso la famosissima camicia lanciata in tutto il mondo da Elvis Presley sarebbe bene conservarla nei nostalgici ricordi degli anni Sessanta.

 

Potrebbero interessarti anche...