Categorie
angela

Diete a confronto: mangiar poco sempre o digiuno alternato?

Ho sfidato la mia amica Roby a una gara di dieta e palestra. Io ho scelto la mia classica dieta con poco di tutto, solo bianco d’uovo, petti di pollo e tacchino, insalata scondita e simili.

Lei ha voluto praticare la nuova moda, quella della dieta in gran voga tra i Vip, la DODO, acronimo per “day on day off”, un giorno mangiare di tutto, un altro digiuno totale. Ci sono degli studi secondo i quali digiunare uno o due giorni alla settimana protegge anche il cervello da patologie degenerative come il morbo di Alzheimer. 

In palestra ci siamo scatenate e mi riservo di mostrarvi prossimamente alcuni esercizi chiave.

Intanto vi sottopongo i risultati, direttamente dalla palestra dove ci siamo allenate per due settimane.

1 risposta su “Diete a confronto: mangiar poco sempre o digiuno alternato?”

sono tutte e due delle stupidaggini pazzesche. i digiuni non servono a nulla perchè il corpo reagisce abbassando il metabolismo e quindi ti senti più fiacco e non perdi peso. Mangiare solo petto di pollo ed insalata, a parte la noia, fa mancare molti elementi nutritivi essenziali come carboidrati e vitamine che non sono presenti nell’insalata. Bisogna mangiare poco ma tutto come 50 grammi di pasta( magari con sughi leggeri come pomodoro ed un filo d’olio), frutta in buone quantità( evitando frutta troppo calorica come banane e cachi), pesce azzurro o bianco (anche in buone quantità).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.