Categorie
ambiente

Wonderwall, il nuovo sito di gossip fa record di contatti

Un puzzle di immagini dei vip più famosi del momento, da Victoria Beckham a Justin Timberlake, da Sarah Jessica Parker alla immancabile Paris Hilton. Un clic e entri nel loro mondo, nelle loro vite, nei loro amori, nei loro guai. Per chi ama il gossip, oggi c’è un nuovo punto di riferimento sul web. È wonderwall.com, un sito di pettegolezzo creato da Gail Berman e Lloyd Braun che a marzo ha registrato il record di contatti.

Più di sei milioni di visitatori in un mese per una piattaforma che è stata creata e opera per Msn. Un risultato che ha fatto pensare a Scott Moore, il responsabile dei contenuti di Msn: «Ci sarà un errore con i dati», ha detto sorpreso al Times.

E invece i numeri sono veri. Tanto che wondewall.com è diventato il quarto sito più indicizzato tra quelli di gossip. Ora ci si interroga sulle ragioni di un tale successo. In un campo dove la competizione è molto forte, dove si hanno più o meno le stesse foto e le stesse notizie è l’aspetto a fare la differenza. Così dice Andrew Ross Sorkin nella sua rubrica sul New York Times: «Il sito è più tagliente nel design che nella lingua». Una grafica innovativa, orizzontale mentre il tono rimane pacato, come sottolineano i due creatori: «Non vogliamo essere sgradevoli ma neanche essere le nonne che si occupano delle celebrità».

Un profilo inedito per un sito di gossip che in genere poco si cura di non essere inopportuno. Sarà per il passato di Berman e Braun, entrambi abituati ad avere a che fare con i vip. La Berman prima lavorava per la Paramount Pictures, poi alla Fox dove si è occupata della programmazione di “American Idol” mentre Barnes è stato presidente della “Abc entertainment” ed è stato lui ad avere la prima idea di quello che poi è diventato “Lost”. Insomma due che al successo sono abituati e che non potevano non replicarlo in questa nuova avventura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.