Categorie
ambiente

Si parla spesso di gelosia ma noi sappiamo realmente che cos'è?

Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza sull’argomento e sopratutto spiegheremo quando essa diventa una vera e propria patologia. La gelosia è un sentimento che accomuna tutti, quindi universale, e nasce dal pensiero, che ognuno di noi ha, di perdere l’oggetto dell’amore… quindi la gelosia è un sentimento naturale per l’essere umano da non rifiutare e tantomeno vergognarsi. Ci sono delle persone che sono più o meno predisposte ad esserlo come chi ha subito degli abbandoni in età infantile dalle figure di accudimento avrà, in età adulta, il bisogno di attaccarsi e la paura di perdere qualcosa. Come esistono vari tipi di gelosia che si possono distinguere in base all’oggetto verso cui questo stato è rivolto, cosi si può essere gelosi di una cosa, quindi di un oggetto che si vuole la priorità o la possessione assoluta, o di una persona, dove il sentimento dominante è il timore di perdere l’affetto. Questo tipo di gelosia ha connotazioni di ambivalenza nei confronti della persona amata, questo si spiega sia da un aumento di interesse nei confronti della persona amata che si somma, a rabbia, ostilità e timore di perdere la persona amata. In generale le persone gelose hanno le medesime caratteristiche quali, insicurezza, possessione, invidia, molto sospettose e con una scarsa autostima. Ma quando la gelosia diventa una vera e propria patologia? Gli studi confermano che la gelosia è un sentimento normale quando non crea sofferenza propria ed altrui, mentre diventa patologica quando si supera questo limite….sembra che la soglia sia definita in un’ora al giorno, cioè, se si pensa di più di un ora al giorno all’ipotetico tradimento, bisogna considerare questo fatto come un campanello d’allarme, perchè quasi sempre questa condotta può essere un sinonimo di un disturbo più grave come la bisogno di attaccarsi ecc………… quindi detto questo la gelosia non è patologica ma può diventarlo se percepita nella forma più estrema definita gelosia ossessiva o delirante. Nel DSM IV TR esiste il delirio di gelosia che consiste nella convinzione di essere traditi dal proprio partner senza averne la certezza. Il tema centrale del delirio della persona è la convinzione che il proprio coniuge o amante sia infedele. Ricordiamo sempre che tale convinzione non è mai accertata, ma chi soffre di gelosia è sempre una persona che soffre, tormentata con pensieri ossessivi. Numerosi studi hanno confermato che le persone che soffrono di gelosia patologica presentano un anomalia a livello di un neurotrasmettitore, la serotonina, e sembra confermato che ne soffrano di più le donne (come sempre!!!!!). Per aiutare le persone gelose non dobbiamo accusarle ma farle riuscire a parlare ed ad aprirsi per poter lavorare su se stessi e sopratutto sul proprio senso di sicurezza personale per diventare più forti…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.