Neonato scomparso: la madre dice di averlo gettato in un cassonetto

Neonato scomparso: la madre dice di averlo gettato in un cassonetto

una donna e due uomini – una donna e due uomini – non
conosciute nella zona sarebbero entrate nell'appartamento dei
Pruscino, in una frazione di Folignano. Un vicino avrebbe
inoltre riferito di aver visto vivo Jason il 5 luglio, diversi
giorni dopo rispetto alla data della morte (fine giugno)
indicata dalla Reginella. La giovane, sia alla nonna del marito
che ad altri familiari, aveva detto – prima di essere arrestata
– che stava partendo per la Svizzera, dove abita il
fratellastro, per andare a vedere il bambino.
Il suo difensore, l'avv. Francesco Ciabattoni, avra' come
consulente il prof. Alessandro Meluzzi, docente di Genetica
del comportamento umano e di Salute mentale all'Universita' di
Torino. Meluzzi ha dato la sua disponibilita' a seguire il caso.
.

Potrebbero interessarti anche...