Categorie
ambiente

Nasce a bordo di un aereo: bonus per volare gratis e borsa di studio

Accade ad una bimba boliviana nata a bordo di un jet della Trasportes Aereos Militares (Tam) domenica scorsa – La bimba è stata chiamata Tami

Nasce a bordo di un jet della Trasportes Aereos Militares (Tam) e “vince” un bonus di 21 anni per volare gratis e una borsa di studio per l’Università. Accade ad una bimba boliviana nata a bordo di un jet domenica scorsa.

La mamma ha partorito nel corridoio di un aereo diretto a La Paz da Cochabamba. La piccola è stata chiamata Tami in onore della compagnia. È stato il tenente colonnello Jerry Hölters, responsabile delle pubbliche relazioni per la Bolivian Air Force, a comunicare al quotidiano sudamericano La Razon, la decisione di concedere questi privilegi alla piccola nato a bordo di un loro volo: « La bimba riceverà biglietti gratuiti per viaggiare in tutto il paese fino all’età di 21 anni. Può prorogare anche un po’ di più. Inoltre riceverà una borsa di studio presso la FAB Education Unit».

Tami è nata nella navata del velivolo mentre si trovava in volo, grzie all’aiuto di un medico e un infermiere trovati tra i passeggeri e gli assistenti di volo.

Il travaglio è iniziato quando la l’aereo si trovava a 24.000 piedi di altitudine e il pilota, il colonnello Ivan Gonzalez, ha chiesto all’amministrazione dell’aeroporto di La Paz di ottenere la priorità di atterraggio, mentre assisteva al parto del passeggero con la massima igiene possibile.

La madre della piccola, Lourdes Mamani, è passata inosservata al check in perchè portava un maglione molto largo che nascondeva il pancione. La donna, di 30 anni, si è scusata dall’ospedale di El Alto, dove si trova: «Mi scuso per la situazione strana, e ringrazio tutto il personale per avermi aiutato a dare alla luce il mio bambino»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.