Modella Playboy uccisa, aveva mandato sms a ex-fidanzato

Modella Playboy uccisa, aveva mandato sms a ex-fidanzato

Paula_SladewskiLa modella di Playboy uccisa a Miami all’inizio dell’anno aveva inviato a un ex-fidanzato alcuni messaggi telefonici in cui accusava il suo compagno del momento di volerla uccidere.

La polizia che sta indagando sulla morte di Paula Sladewski, trovata orrendamente sfigurata in un bidone della spazzatura il 3 gennaio a Miami, sta esaminando i messaggi che sembrano fornire un ulteriore elemento contro il suo ultimo fidanzato Kevin Klym. La coppia, che si era recata a Miami per festeggiare il nuovo anno, aveva litigato in un night. L’uomo era tornato in albergo e la modella era scomparsa.

La polizia sta interrogando Klym perchè è stato l’ultimo a vederla viva. I due avevano una relazione violenta. Alcuni mesi fa Klym aveva rotto il naso alla fidanzata, che gli aveva a sua volta spaccato una bottiglia in testa. L’ex-fidanzato David Coleman ha detto alla polizia di avere ricevuto negli ultimi mesi una serie di messaggi telefonici da Paula dove si esprimeva il timore che Klym volesse ucciderla.

Anche il patrigno della modella ha dichiarato di avere ammonito più volte la ragazza a lasciare il fidanzato. Il corpo della modella è stato infilato in un bidone della spazzatura e dato alle fiamme. La polizia di Miami ha dovuto usare la dentatura per identificare la ragazza.

Potrebbero interessarti anche...