Categorie
ambiente

Madonna posa la prima pietra di una scuola per bambine in Malawi

La cantante Madonna é tornata in Malawi, patria di due dei suoi figli adottivi, per partecipare oggi alla cerimonia di posa della prima pietra di una scuola per bambine.

Il costo complessivo dell’operazione, finanziato tramite la sua fondazione ‘Raising Malawi’ – rende noto l’Ansa – si aggira intorno ai 15 milioni di dollari. “Creare una scuola che possa formare delle donne è sempre stato un mio sogno – ha rivelato la regina del pop nel corso della cerimonia nel villaggio di Chinkhota, a sedici km dalla capitale Lilongwe – il mio obiettivo è vederle accedere all’istruzione”.

“Sono cresciuta in un ambiente povero insieme a mia madre – ha poi aggiunto Madonna – e non ho avuto la possibilità di avere una buona istruzione”. La cantante, 51 anni, era accompagnata dai suoi figli biologici, Rocco e Lourdes, e a quelli adottati in Malawi, David Banda e Chifundo ‘Mercy’ James.

Insieme a lei anche l’economista americano Jeffrey Sachs, consigliere speciale del Segretario generale della Nazioni unite Ban Ki-moon e fondatore di un progetto per la riduzione della povertà. Madonna ha acquistato il terreno per costruire la scuola nell’ottobre del 2009. La struttura dovrebbe accogliere 500 bambine provenienti da 28 distretti del Malawi.

Il progetto però è stato accompagnato anche da diverse polemiche: i circa 200 abitanti del villaggio sostengono di non essere stati pagati abbastanza dalla cantante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.