La pillow face sarebbe il risultato dell’applicazione dei filler, sostanze, naturali che vengono iniettate sottocute con un effetto "rimpolpante"

La pillow face sarebbe il risultato dell’applicazione dei filler, sostanze, naturali  che vengono iniettate sottocute con un effetto "rimpolpante"

 Il viso tirato dal lifting o paralizzato dal botulino, per quanto senza rughe, non fa più tendenza, per lo meno tra le star di Hollywood che si trovano a dover fare i conti con il passare del tempo. Oggi la sfida all’invecchiamento non passa più dall’eliminazione della pelle che cede (o per lo meno non soltanto): per restituire giovinezza occorre dare volume e pienezza.

Ecco, perché, adesso impazza la “pillow face”, la faccia a cuscinetto: un viso cuoriforme, con “cuscinetti” nei punti giusti, vale a dire zigomi prominenti, labbra piene, fronte curva e piena e un’area sotto gli occhi liscia e piatta. Del resto, stando a quanto dichiarato dal chirurgo londinese Michael Prager, in un’intervista al quotidiano britannico Daily Mail: «L’ideale proporzione di una faccia femminile giovane è un triangolo rovesciato, con guance piene e fronte polposa, che culmina in un volto a forma di cuore».

Come si ottiene? Stando alle varie star che sfoggiano la pillow face – Madonna, Nicole Kidman, Michelle Pfeiffer, Meg Ryan, Liz Hurley, Pamela Anderson, Carla Bruni, ma anche Rupert Everett sul versante maschile – il merito sarebbe tutto di un abbondante consumo di acqua e dello yoga. Ma dovrebbero spiegarci anche come riescono a ottenere un viso polposo e a mantenere ugualmente un corpo filiforme, quasi scarno.

E infatti, altro che acqua e yoga! Gli esperti, intervistati sempre dal quotidiano britannico, sembrano non avere dubbi: la pillow face sarebbe il risultato dell’applicazione dei filler, sostanze, naturali o meno, che vengono iniettate sottocute con un effetto “rimpolpante” che fa sparire anche le rughe. E tutto senza bisturi.

Potrebbero interessarti anche...