La dispensa over anta: cosa non deve mancare nell’ alimentazione dei non più giovanissimi

I tempi sono cambiati, le aspettative di vita si sono allungate e, di conseguenza, anche a tavola le abitudini hanno subito un mutamento rispetto al passato. Tuttavia, medici e dietologi concordano nel raccomandare alle persone non più giovani di mangiare meno ma bene e variato, per evitare che la dieta diventi monotona, con poche vitamine, […]

La dispensa over anta cosa non deve mancare nell’ alimentazione dei non più giovanissimiI tempi sono cambiati, le aspettative di vita si sono allungate e, di conseguenza, anche a tavola le abitudini hanno subito un mutamento rispetto al passato. Tuttavia, medici e dietologi concordano nel raccomandare alle persone non più giovani di mangiare meno ma bene e variato, per evitare che la dieta diventi monotona, con poche vitamine, sali e proteine. Quindi poco equilibrata.

Una buona dieta quotidiana, invece, dovrebbe comprendere cereali integrali, frutta e verdura (ricchi di vitamine e sali minerali) e proteine, sottoforma di pesce, carne, latticini e uova.

E’ suggeribile, nell’ alimentazione dei non più giovanissimi, ridurre drasticamente grassi e dolciumi. La giornata ideale, dal punto di vista dell’ alimentazione, dovrebbe cominciare con una ricca prima colazione, seguita, a metà mattinata, da uno spuntino a base di frutta oppure di uno yogurt. Il pasto del mezzogiorno, poi, deve essere assolutamente più importante di quello della sera.

Essenziale è bere molto, anche perché, con l’ età, lo stimolo della sete si riduce e il rischio di disidratazione aumenta. La dose di acqua consigliata è quella di due litri al giorno, da assumere in qualunque momento oltre che ai pasti. Se non ci sono controindicazioni, un buon bicchiere di vino mentre si mangia non fa certo male, anzi. E’ ormai accertato che, oltre a far bene al cuore, fa bene anche al cervello.

Ma vediamo tutto ciò che è utile per fermare il tempo, partendo proprio dalla tavola.

1. Consumare almeno cinque porzioni di frutta e verdura fresche, anche centrifugate se ci sono difficoltà di gusto o di masticazione.

2. Non dimenticare l’ importanza dei latticini, in quanto ricchi di calcio, fosforo e vitamina D, importante per la salute delle ossa.

3. Altrettanto importanti sono le fibre, equilibratrici delle funzioni intestinali. Da privilegiare legumi, pane integrale e, ancora una volta, frutta e verdura.

4. Per rafforzare il sistema immunitario, e quindi anche per prevenire i malanni di stagione, è bene assumere alimenti ricchi di vitamina C, E, B6 e zinco. Dove si trovano? Nei vegetali a foglia verde, nei cereali integrali, nel pese, nella carne e nell’ olio di oliva.

5. Fondamentali gli agrumi ricchi di sostanze antiossidanti (che, tra l’ altro, rallentano il processo di invecchiamento cellulare) ma anche i pomodori, le cipolle, l’ aglio, l’ uva, le carote, i cavoli e la soia. Sono raccomandati anche come ottima prevenzione per la cataratta.

6. E veniamo ad un altro importante consiglio: l’ esercizio fisico. Mantenersi in forma con un movimento aerobico (nuoto, cammino a passo spedito, bicicletta) di almeno 30 minuti, rafforza il cuore e mantiene la linea.