Categorie
ambiente

La battaglia delle Ministre: Michela Brambilla la preferita di Silvio?

Gelmini, Carfagna e Brambilla

Specchio delle mie brame, chi è la più bella del reame? E chi la più fedele? Le donne del Presidente si battono a colpi di movimenti accalappia voti per mantenere stretto l’elettorato. Lady Gelmini, Prestigiacomo e Carfagna si sono appena unite, dando vita alla fondazione “Liberamente”,  voluta da alcuni ministri del sesso forte del governo fra cui Bondi, Frattini e Sacconi.

Entusiasta la madrina Maria Stella Gelmini, che durante il convegno organizzato dalla Fondazione a Moniga del Garda, ha dichiarato:  «La cosa che mi dà più soddisfazione è vedere in platea cinquecento giovani e non le solite nostre facce».  Eppure, a quanto si apprende da Libero, durante il battesimo di “Liberamente” a mantenere  il filo diretto con il premier è stata un’altra dama: Michela Vittoria Brambilla, che a febbraio ha lanciato i “Promotori della libertà”.

Al ministro del Turismo sono andati i ringraziamenti di Silvio Berlusconi per aver spiegato in giro per l’Italia le virtù del ddl intercettazioni. Proprio il giorno in cui il ministro dell’Istruzione presentava  la neonata iniziativa pro Berlusconi.

Forse il premier non ha dato troppa importanza alla nuova creatura che  non intende porsi come una corrente interna al Pdl.

Michela Brambilla

Guai a chi la definisce corrente. Ridicolo parlare di reclutamento o tesseramento . Ma allora cos’è? A spiegarlo è il ministro della Cultura, Sandro Bondi: «l’obiettivo è quello di selezionare i migliori per creare una nuova classe politica e dirigente. Vogliamo cercare giovani competenti e onesti capaci di rinnovare il Paese. Una sfida in cui tutto il Pdl deve sentirsi impegnato».

Una sfida che è riuscita a riempire una sala di giovani ma che non ha strappato neanche una telefonata da parte del Premier.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.