Immigrazione: multata a Novara perché portava il burqa

Immigrazione: multata a Novara perché portava il burqa

Cinquecento euro di multa perché indossava il burqa: è quanto rischia di pagare una donna araba che è stata fermata a Novara in applicazione di un’ordinanza del sindaco Massimo Giordano (Lega Nord).

La donna, secondo quanto  riporta il  giornale Tribuna Novarese, è stata fermata dai carabinieri vicino alle Poste centrali. “Avevamo in corso una serie di controlli – confermano dal comando provinciale – e abbiamo fermato questa donna perché coperta integralmente. L’abbiamo identificata e ora valuteremo come procedere”.

In mattinata i carabinieri segnaleranno la cosa al comando della polizia municipale “e a questo punto sarà compito nostro stilare il verbale di sanzione” afferma il comandante dei vigili Paolo Cortese. L’ordinanza del sindaco Massimo Giordano (che è anche neoassessore regionale allo Sviluppo Economico nella Giunta di Roberto Cota) era stata firmata all’inizio del 2010 ed era stata suggerita dal fatto che lo stesso primo cittadino si era imbattuto in una donna con il burqa e aveva richiesto l’intervento dei carabinieri perché la riconoscessero.

L’ordinanza, prima di essere firmata, era stata inviata al ministero degli Interni che ne aveva vagliato il contenuto e proposto alcune osservazioni formali. “Il ministero – spiega Cortese – è entrato negli aspetti puramente tecnici dell’ordinanza limitandone l’applicazione alle scuole, agli ospedali e agli edifici pubblici in genere. Nel caso specifico l’ordinanza verrà applicata proprio perché la donna si trovava all’ufficio postale, cioé in un edificio pubblico”

Potrebbero interessarti anche...