Categorie
ambiente

Assenzio: Francia e Svizzera si contendono la paternità della bevanda

E’ duello tra Francia e Svizzera sulla paternità del mitico assenzio, la bevanda che inebriò poeti maledetti ed artisti fino al primo ‘900.

Una società francese, leader storico nella sua produzione in Francia, ha fatto sapere che presenterà ricorso contro l’Ufficio federale dell’agricoltura svizzera (Ofag) che ha concesso ai produttori svizzeri l’esclusiva sul marchio della bevanda.

Secondo quanto riferisce oggi Liberation, i produttori elvetici hanno ottenuto dall’Ofag una denominazione geografica protetta che permetterà loro di diventare i soli a poter vendere l’assenzio in Europa, usando il nome e addirittura il soprannome “fata verde”.

Il gruppo francese, che rivendica oggi il 25% del mercato mondiale, ha tempo fino al 30 giugno per presentare ricorso: “non possiamo lasciare che questo accada, è una questione di principio”, commenta Cesar Giron, direttore generale dell’azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.