Categorie
ambiente

Dormire a "casa" di una star, adesso è possibile

Sono più di 10 gli hotel aperti dai vip, che si sono classificati nei primi posti delle hit stilate dai tour operator – Da Robert Redford a Clint Eastwood, da Robert De Niro a John Malkovich, le nuove forme di investimento tra le celebrities punta sul turismo

Mission Ranch di Clint Eastwood

Le star diventano albergatori. Questa la nuova forma di investimento scelta dai vip. Sono sempre di più i volti noti del cinema, ma anche della moda e della musica, che non rinunciano a investire un po’ dei loro guadagni nel settore turistico, e in particolare nell’apertura di hotel.

Tanto che Tripadvisor, la web community di viaggiatori più grande del mondo (www.tripadvisor.it), ha stilato la top ten dei più frequentati dai giramondo. Una mappa imperdibile per chi sogna di fare una vacanza da star, magari incontrando proprio il suo idolo. Quello che incuriosisce è come ogni struttura, da quella supertrendy alla più accessibile, rispecchi l’indole del proprio proprietario. Un po’ come quando si dice che i cagnolini delle star assomigliano ai loro padroncini.

Ecco allora che Robert Redford conferma il suo spirito green con l’apertura del Sundance resort (www.sundanceresort.com, circa 429 euro a notte), nelle Montagne Rocciose dell’Utah. Tra ruscelli, canyon e colline, è la meta ideale per sciatori, scalatori e chi ama la vita all’aria aperta, ma è anche tappa di appassionati di cinema durante il noto Sundance Film Festival.

Della stessa idea sembra essere Clint Eastwood che ha scelto la California, e precisamente Carmel, per il suo Mission Ranch con vista sull’oceano (www.missionranchcarmel.com, da 140 euro a notte). Qui le pecore brucano libere solo perché Clint ha comprato il terreno nel 1986 salvandolo dalla speculazione edilizia.

Preferisce invece i rumori della giungla il regista Francis Ford Coppola che ne 1980 si è innamorato del Belize e ha comprato e ristrutturato il Blancaneaux Lodge di San Ignacio (www.coppolaresorts.com, da 222 euro a notte), a nord ovest della riserva naturale di Mountain Pine Ridge. Più cosmopolita invece lo spirito imprenditoriale di Robert De Niro. Il suo elegante e raffinato GreenWich Hotel (www.thegreenwichhotel.com, 407 euro a notte) si trova nel cuore di Tribeca, a New York, ma non rinuncia a un tocco zen per affrontare il caos della metropoli. La piscina coperta infatti si trova all’interno di un antico casale giapponese in bamboo che ha ben 250 anni. Tra i suoi più assidui frequentatori c’è Mel Gibson.

Prezzi più abbordabili per dormire al The Big Sleep Hotel di John Malkovich (www.thebigsleephotel.com, 65 euro a notte), a Eastbourne in Inghilterra, dove la colazione, in riva al mare, è addirittura gratis! Un buon motivo per perdonare quel pizzico di egocentrismo che traspare dalle camere dove campeggiano foto dell’attore su ogni parete. Anche la scelta di Bono e The Edge degli U2 è stata oculata ed è ricaduta su Temple Bar, mecca della vita di notturna di Dublino, per l’apertura del loro The Clarence hotel (www.theclarence.ie, 188 euro a notte).

Una location forse un po’ rumorosa, ma ideale per single e amanti della movida irlandese. Il primo nato della “collezione” di hotel firmati Giorgio Armani occupa invece ben otto piani del grattacielo più alto del mondo, il Burj Dubai (www.armanihotels.com) a Dubai. L’inaugurazione sarà il 18 marzo, il prossimo sorgerà a Marrakech, in Marocco, seguito da altre aperture internazionali a New York e Tokyo. E le celebrities donne?

Anche qui alcune brillano per verve imprenditoriale. Cibo salutare, centro benessere da sogno e piscine, per un soggiorno tutto relax, è l’idea di vacanza per l’attrice Olivia Newton-John. Il suo Gaia Retreat & Spa si trova a Brooklet in Australia (www.gaiaretreat.com.au, da 1.278 euro a coppia per due notti). Punta sulla Gold Coast australiana anche la stilista Donatella Versace. Opulenza allo stato puro al suo Palazzo Versace (www.palazzoversace.com, 365 euro a notte), tra omaggi di lusso (come le bottigliette di profumo omonimo ormai oggetto di collezionismo!) e pezzi di design e d’antiquariato a ogni angolo. Infine il nome della cantante e produttrice discografica Gloria Estefan campeggia appena clicchi sul sito www.costadeste.com. Ed è normale per i clienti del Costa d’Este Beach Resort (222 euro a notte), a Vero Beach in Florida, vederla sorseggiare un drink a bordo piscina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.