Come cornificare le mogli ed espiare le infedeltà nelle cliniche di riabilitazione

Come cornificare le mogli ed espiare le infedeltà nelle cliniche di riabilitazione

Tiger Woods

Comodo. Molto comodo. Prima si mettono le corna alle mogli scorrazzando a destra e a manca con prostitute, escort, transessuali, playmates e via discorrendo. Poi, quando, prima o poi, scoppia lo scandalo, i reprobi stanno trovando sempre più frequentemente un ingegnoso metodo indolore per essere perdonati: si fanno ricoverare, soprattutto negli Stati Uniti, ma non solo, in cliniche di riabilitazione per i malati di sesso, tipo Tiger Woods, per intendersi. Una volta ”riabilitati” costoro vengono guardati con occhi benevoli e comprensivi.

Prendete, appunto, il caso del campione di golf, sposato e con figlioletti, che, dopo essere stato con più donne di quante ne possa ricordare, sta scontando la sua ”pena” nella clinica Gentle Path (Sentiero Gentile) di Hattiesburg, nel Mississippi. Secondo quanto riferisce il New York Times Woods, come gli altri ricoverati, Woods segue con diligenza la terapia dei ”12 passi”, prima formulata dall’Alcoholic Anonymous, poi ripresa dalla Narcotics Anonymous, dalla Sex Addicts Anonymous e da associazioni che tentano di far perdere il vizio ai giocatori incalliti.

Analoga ”soluzione”, sempre negli Stati Uniti, è stata trovata per l’attore David Duchovny, altro scavezzacollo sessuale, anche lui sposato e con figli, famosissimo per aver interpretato l’agente dell’Fbi Fox Mulder nella serie televisiva “X Files”. Per colmo d’ironia l’attore prima di farsi ricoverare volontariamente interpretava il ruolo di un sex maniac nella serie Tv “Californication”.

Questo giochetto di spassarsela con altre donne cornificando ripetutamente le mogli e poi ottenere il perdono dopo qualche settimana in clinica non sembra però aver finora funzionato per il calciatore britannico Ashley Cole. Scoperto dalla moglie Cheryl, l’ha supplicata di non lasciarlo promettendo eterna fedeltà, ma soprattutto impegnandosi a farsi curare in clinica. Cheryl l’ha cacciato di casa e rifiuta di rispondere alle sue telefonate.

Ma quando ha sentito il marito dire che sarebbe entrato in una rehab clinic, la furia di Cheryl si è, se non placata, almeno attenuata. Infatti dopo aver minacciato di chiedere il divorzio immediatamente, ora ha fatto sapere che quel passo potrebbe essere rinviato indefinitamente.

Potrebbero interessarti anche...