Categorie
ambiente

“Colazione da Tiffany” compie 50 anni: ruolo profano che consacrò la Hepburn

ROMA – Il film Colazione da Tiffany compie 50 anni: tratto dalla novella di Truman Capote, che la scrisse pensando alla bella Marylin Monroe, fu invece la consacrazione per la bravissima Audrey Hepburn. Un ruolo diverso dagli altri generalmente interpretati dall’attrice, quello di una prostituta d’alto borgo che s’innamora di un mantenuto con velleità letterarie.

Due antieroi che i produttori cinematografici temevano non avrebbero potuto conquistare il cuore degli spettatori, superando con il successo riscosso ogni aspettativa. La Hepburn ha saputo donare al suo personaggio il giusto mix di santo e profano.

E pensare che Capote della Hepburn non ne voleva sapere un ruolo scomodo, pensato per un’attrice sensuale come Marylin Monroe, ma che costava troppo. Fortunata scelta, dettata dalla produzione che ai capricci della diva Marylin non voleva cedere e che temeva che il discusso ruolo non fosse apprezzato dal pubblico, che segnò l’ulteriore consacrazione della divina Hepburn, già vincitrice del Premio Oscar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.